Edizione 2016/17

ToDay ToDance – rassegna sulle forme della danza contemporanea

Dicembre 2016 – Aprile 2017 | sesta edizione

Sulla scia del successo delle edizioni precedenti, ha preso vita anche la sesta edizione della rassegna sulle forme del contemporaneo promossa da Cantieri Danza, Ravenna Teatro, Ravenna Manifestazioni, Teatro del Drago, E-production e realizzata con il sostegno e il contributo del Comune di Ravenna – Assessorato alla Cultura e di ATER – Associazione Teatrale Emilia-Romagna.

Cinque gli appuntamenti che hanno composto il cartellone culturale riempiendo diversi spazi della città, dai teatri storici – Alighieri e Rasi – a quelli più moderni, come Ardis Hall e Artificerie Almagià.
L’anteprima della rassegna ha visto il gruppo nanou presentare a Ravenna, all’interno di FÈSTA 2016, la prima regionale dello spettacolo Senza titolo per uno sconosciuto, per proseguire il 5 febbraio con un focus dedicato alle famiglie grazie allo spettacolo di Giorgio Rossi/Sosta Palmizi, Col naso all’insù in scena alle Artificerie Almagià. Un’occasione per divertire, stupire e far riflettere attraverso un gioco in cui emozioni e comportamenti diventano spunto per creare un momento spettacolare tra parola, danze, clownerie e musica. Lo spettacolo è stato inserito anche nel cartellone della rassegna Le arti della marionetta.

ToDay ToDance è proseguita il 18 e 19 marzo intersecandosi con la stagione di danza del Teatro Alighieri con la compagnia inglese BalletBoyz che ha portato in scena la prima italiana di Life./Vita, un elegante, energico, provocatorio sguardo alla vita.

A distanza di pochi giorni, il 21 marzo al Teatro Rasi, Cantieri Danza e Ravenna Teatro hanno condiviso la terza edizione di Sguardi sulla giovane danza d’autore, serata dedicata allo sharing dei progetti coreografici di giovani autori e autrici dell’Emilia Romagna; un momento di confronto prezioso tra autori e autrici e spettatori e spettatrici in una fase importante del processo creativo. L’evento è stato promosso da Anticorpi – Rete regionale di rassegne, festival e residenze creative.

Secondo appuntamento per le famiglie a chiusura della rassegna, il 2 aprile, è stato il laboratorio aperto a tutti i cittadini dai 5 ai 99 anni CorpoGiochi OFF condotto da Monica Francia.

“Sotto il comune denominatore della danza – ha commentato l’Assessora alla Cultura Elsa Signorino – cinque diversi soggetti protagonisti dell’attività culturale della nostra città danno vita a un cartellone unico di appuntamenti. Il fatto che questa esperienza sia alla sua sesta edizione dimostra che si tratta di una scelta vincente e che la presenza di una molteplicità di attori che sanno fare rete e integrare le proprie progettualità costituisce un arricchimento soprattutto per il pubblico, ma anche per loro stessi. Le proposte sono tutte di valore e contribuiscono a mettere in evidenza la danza non solo come uno spettacolo al quale assistere ma anche come una passione alla quale tutti possono dedicarsi”.

PROGRAMMA EDIZIONE 2016/17