Edizione 2015/16

ToDay ToDance – rassegna sulle forme della danza contemporanea

Dicembre 2015 – Aprile 2016 | quinta edizione

La quinta edizione della rassegna sulle forme della danza contemporanea e d’autore è stata organizzata da Cantieri Danza, E-production, Ravenna Manifestazioni, Ravenna Teatro e Teatro del Drago, in collaborazione con ATER – Circuito Multidisciplinare dell’Emilia Romagna.
La rete organizzativa creatasi tra queste cinque realtà ravennati che hanno messo in condivisione le proprie esperienze e attitudini, trova la sua sintesi nell’intreccio di generazioni, visioni e forme del programma di ToDay ToDance.
Edizione dopo edizione, prende vita un ricco e variegato cartellone di spettacoli e permette  ad artisti di diverse generazioni e linguaggi di alternarsi sui palchi del Teatro Alighieri, Teatro Rasi e delle Artificerie Almagià.

ToDay ToDance ha preso il via l’11 dicembre con gli Appunti coreografici di Alice Bariselli e Nicola Galli, un’anteprima attraverso cui i giovani danzatori hanno attivato un’interazione effimera tra luogo e performance, inducendo nell’osservatore una percezione nuova dello spazio architettonico del grande atrio di Palazzo Rasponi. Il Palazzo Rasponi ha ospitato inoltre in serata lo spettacolo Baby Doe del gruppo nanou, appuntamento inserito nell’ambito dell’evento Rasponi Open Space e di Fèsta15, il festival organizzato da E-production.

Il 30 e 31 gennaio il Teatro Alighieri ha accolto invece la Spellbound Contemporary Ballet e il suo Pa Ethos, creazione del coreografo di origine tibetana Sang Jijia, mentre il 21 febbraio alle Artificerie Almagià è andato in scena nell’ambito della rassegna Le arti della marionetta, Sherlock Holmes del CollettivO CineticO, un anomalo terzetto di investigatori contemporanei, animati da una inesauribile voglia di andare oltre il volto immediato e ingannevole della realtà, di analizzare i dettagli e ipotizzare possibili soluzioni.  

Il cartellone ha incluso anche la prima nazionale di Anatomia, lavoro di Simona Bertozzi che nasce dall’ incontro tra due corpi, uno biologico, l’altro sonoro, andato in scena il 31 marzo al Teatro Rasi e inserito nella rassegna Scena contemporanea.

A chiudere il programma della quinta edizione sono stati gli Sguardi sulla giovane danza d’autore, condivisione dei progetti coreografici in fieri di Barbara Berti, Aristide Rontini, Lara Russo e Nuvola Vandini. Un evento che ha proposto la presentazione di quattro nuove creazioni in fase di studio e volto a sostenere le progettualità dei giovani autori e autrici del territorio emiliano romagnolo, promosso da Anticorpi – Rete di festival, rassegne e residenze creative dell’Emilia-Romagna coordinata da Cantieri Danza.

PROGRAMMA EDIZIONE 2015/16