Edizione 2013/14

ToDay ToDance – rassegna sulle forme della danza contemporanea

Dicembre 2013 – Febbraio 2014 | terza edizione

La rassegna sulle forme della danza contemporanea nella sua terza edizione realizzata da Ravenna Manifestazioni, Cantieri Danza, Ravenna Teatro e E-production nell’ambito di Ravenna viso-in-aria e Teatro del Drago in collaborazione con Ater Danza e Teatri del Tempo Presente.

Il programma si è aperto sabato 14 dicembre al Teatro Rasi con Rock Rose Wow di Daniele Ninarello, spettacolo nato da esperienze reali accadute in un tempo remoto, quello dell’innocenza infantile, e indaga questo territorio di transizione per tradurre nel corpo e sulla scena il “tutto ciò che posso”, dove il corpo si duplica, triplica per raccontare la fragile bellezza e le tracce di una caduta innocenza. Martedì 17 dicembre alle Artificerie Almagià è stato presentato To This Purpose Only,  un lavoro nato dalla collaborazione tra la compagnia Fattoria Vittadini (ita) e Matanicola (de). To This Purpose Only è una riflessione in tre quadri, affresco di un’Italia odierna, scossa e traballante in cui il fantasma muto del glorioso passato, i clichés, i riti e le tradizioni millenarie si sovrappongono, fondono e confondono in una contemporaneità straniante. Tra suggestioni iconografiche dissacranti e personaggi tipici e tipicizzati, la piece si interroga, denuncia e sovverte la percezione stereotipata dell’immaginario e dell’estetica nazional-popolare sud europea. Una visione “ad hoc” non convenzionale.
La compagnia ha inoltre incontrato gli studenti del Liceo Artistico proponendo una replica dello spettacolo mercoledì 18 dicembre ad essi esclusivamente riservata.
Gli spettacoli Rock Rose Wow e To This Purpose Only sono stati realizzati nell’ambito di Teatri del Tempo Presente   progetto interregionale di promozione dello spettacolo dal vivo.

Domenica 19 gennaio le Artificerie Almagià hanno ospitato lo spettacolo Joseph­_kids di Alessandro Sciarroni, lavoro con cui torna a riflettere su Joseph (spettacolo del 2011, per adulti) pensando al pubblico dell’infanzia. In JOSEPH_kids un unico interprete, un uomo solo, davanti a un computer portatile, va alla ricerca della sua immagine mentre questa viene di volta in volta deformata e scomposta attraverso una webcam ed effetti video. La grande immagine proiettata ingloba in questo percorso il giovane pubblico in sala, con un finale inaspettato. JOSEPH_kids offre ai più piccoli l’occasione di osservare i mezzi tecnologici come possibili veicolatori di creatività e non di mera alienazione, e prende in considerazione la profonda intelligenza e intuizione che ogni giovane spettatore (e possibile performer) porta con sé.

La rassegna è proseguita venerdì 31 gennaio sempre  alle Artificerie Almagià con Sagra della primavera. Paura e delirio a Las Vegas di Cristina Rizzo. Nel centenario de La Sagra della Primavera di Stravinsky, che nell’esecuzione di Nijinsky cambiò per sempre lo spirito della danza, Cristina Rizzo sceglie di approfondire e toccare l’aspetto immaginifico della famosa partitura musicale, grazie anche ad uno spiazzamento percettivo tra il visivo e il sonoro. La pièce, in forma di solo, si articola attraverso un’intensa coreografia che amplifica la congiunzione inattesa tra suono, estensioni dinamiche e oscillazioni del senso. Sfidando l’abituale suggestione passiva dello spettatore, invitato ad indossare delle cuffie che diffondono il suono e ad osservare la danzatrice che dialoga – per contrasti – con la musica, la coreografia pone una domanda precisa: di quale visione è fatto il suono che ascoltiamo, di quali suoni è costituita la nostra visione?

A chiudere la terza edizione di ToDay ToDance è stata la compagnia Dacru Dance Company/ Kaze Mononoke conIl vento e I petali di ciliegi, creazione portata in scena sabato 8 e domenica 9 febbraio al Teatro Alighieri.

PROGRAMMA EDIZIONE 2013/14