Casa come città - Ass. denara

Luogo

Artificerie Almagià-area esterna
via dell'Almagià, 2
Categoria

Data

Set 03 2021 - Set 05 2021

Casa come città

installazione a cura di Nicolò Calandrini e Francesco Rambelli / Associazione Denara

Nell’ultimo anno le misure restrittive imposte dalla pandemia hanno drammaticamente trasformato il nostro rapporto con la città. La dimensione fisica e comunitaria della polis ha ceduto il passo agli intimi silenzi della vita casalinga: i salotti si sono sostituiti alle piazze, i corridoi alle vie, i social network agli incontri per il centro storico. È capitato così che, talvolta, durante le notti di coprifuoco o i pomeriggi in zona rossa, gli scorci di Ravenna assumessero le sembianze di nostalgiche proiezioni mentali, momenti di evasione dalle asfittiche mura di casa.
La città, così idealizzata, è penetrata nelle nostre dimore, mentre le abitazioni aspiravano a diventare città.

Con il progetto Casa come città l’Associazione Denara si propone di dar forma a questa suggestione, realizzando un cortocircuito architettonico e visivo. Il tentativo è quello di trasformare il parcheggio antistante le Artificerie Almagià in edificio a cielo aperto: sul terrenoverranno disegnate le planimetrie di alcuni edifici nelle quali saranno installati semplici elementi di arredo e mobilio al fine di ricreare l’habitat domestico.

Un esperimento di psicologia urbana collettiva, nel tentativo di indagare il contrasto tra la percezione di un edificio privato inaccessibile e la vista di un luogo vergine, aperto a tutt*, nel quale però si riconoscano alcuni elementi tipici dell’abitare; il contrasto tra uno spazio vuoto e uno spazio occupato, non già da una costruzione materiale, fisica, ingombrante, bensì da un’idea, un principio di costruzione.

Durante il weekend del Festival le planimetrie saranno abitate da performance, installazioni video, incontri e dai progetti di Almagià Creative Hub.