Luogo

Teatro Petrella
Piazza S. Girolamo, 4, 47020 Longiano FC
Categoria

Data

Apr 20 2018

Ora

21:00

Deserto digitale, Nicola Galli

Nicola Galli
prova aperta

regia e coreografia Nicola Galli
danza Alessandra Fabbri, Nicola Galli, Paolo Soloperto

scenografia Giulio Mazzacurati
video e costumi Nicola Galli
Progetto vincitore del Premio Equilibrio 2018

produzione Fondazione Musica per Roma, TIR Danza, stereopsis
con la collaborazione di L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino, Teatro Petrella di Longiano
Residenze creative L’arboreto – Teatro Dimora, Mondaino; Teatro Petrella, Longiano; Teatro Laura Betti, Casalecchio di Reno
con il sostegno di h(abita)t – Rete di Spazi per la Danza / Leggere Strutture Art Factory

Vorrei fare con te quello che la primavera fa con i ciliegi
terza edizione del progetto di accoglienza e residenza per creazioni coreografiche condiviso da
L’arboreto – Teatro Dimora di MondainoTeatro Petrella di Longiano

> L’appuntamento si inserisce all’interno dei Tracciati della rete Anticorpi, interventi per il sostegno, la formazione e la promozione della giovane danza d’autore con particolare attenzione alle realtà emiliano-romagnole.

Deserto digitale è il nuovo progetto di Nicola Galli dedicato alla rivoluzionaria ricerca musicale di Edgard Varèse.
Il percorso complesso e sperimentale del compositore, incentrato sulla spazializzazione e inclusione dei suoni, diviene il motore principale della nuova creazione coreografica, immaginata come un lungo rituale visivo e onirico.
Accogliendo il desiderio, mai soddisfatto, di Varèse di creare un’opera cinematografica sulla composizione Déserts, il progetto Deserto digitale prende in prestito il titolo di questa composizione-sintesi per dare vita all’immaginario del compositore.
La scena diviene un grande archivio digitale di contenuti, una lente d’ingrandimento che svela corpi umani, organismi di varia natura, paesaggi astratti e verosimili.
Deserto digitale ripercorre quindi la solitaria carriera artistica del compositore attraverso le opere che hanno ispirato diversi compositori dell’epoca e segnato la storia della musica moderna.

 

Nicola Galli si occupa di ricerca corporea, declinata in azioni e dispositivi che spaziano dalla coreografia alla performance, dall’installazione all’ideazione grafico-visiva. Esordisce come ginnasta agonista e studia teatro fisico, danza contemporanea, rinascimentale e riequilibrio muscolare.
I suoi lavori sono stati selezionati per importanti festival e rassegne nazionali e internazionali tra cui Vetrina della Giovane Danza d’Autore, Nid Platform, International Festival D-Caf, Tanzmesse. Dal 2014 è artista sostenuto da TIR Danza.
www.nicolagalli.it